Cosa fai quando la sclerosi multipla ti sveglia alle 3?
Vita da Mamma

Cosa fare quando la Sclerosi Multipla ti sveglia alle 3?

E’ tanto che non ne parlo. Questo non vuol dire che non ci sia. La Sclerosi Multipla (che scrivo con la maiuscola iniziale perché la chiamo per nome proprio, tanto ormai è una sorella) c’è anche quando non ne parlo mai. E chi mi conosce lo sa e se ne accorge. In questo ultimo periodo, se ne accorgono un po’ in tanti, perché ho ripreso a scrivere alle 3 del mattino su Facebook.

Quando la Sclerosi Multipla ti sveglia alle 3 del mattino

Capita. Non è che la sera, prima di andare a dormire, ti manda un sms dicendoti “guarda che domani ho deciso che ti punto la sveglia alle 3”, nel caso, sapendolo, magari staccherei la suoneria. Invece no. La Sclerosi Multipla non ti avvisa. E ti sveglia alle 3 del mattino. Apri gli occhi, guardi fuori e vedi che è ancora buio. E tu non hai sonno. O magari, qualche volta, hai anche sonno, ma non riesci a dormire e resti lì, ferma a guardare il soffitto. E a chiederti perché sei sveglia alle 3 del mattino. Perché non è così banale e, io almeno, non do subito la colpa di questa sveglia alla Sclerosi. Allora inizio a farmi mille domande e a passare in rassegna ogni angolo della tua vita per capire quale si sia spiegazzato a tal punto da toglierti il sonno.

Quando sei sveglia alle 3 del mattino e pensi

Pensi a tua figlia di 9 anni che ha iniziato il corso di inglese. Pensi che è contenta, entusiasta e che, no, non è sicuramente motivo per svegliarsi alle 3. E allora, forse, tuo figlio di 23 anni, che studia negli USA, che ieri era entusiasta di aver ben sostenuto un esame. No, nemmeno questo ti può svegliare alle 3 del mattino. E intanto sono le 3 e 5 minuti. E allora, già che sei in USA, pensi a chi, sulla costa occidentale, mentre tu sei lì a pensare, sta lavorando e forse, chissà, magari un giorno viene davvero in Polonia.

Pensi alla borsa di studio, che finalmente sembra stia per arrivare. E si, forse un pochino ci sta che sia anche colpa sua, ma non alle 3 del mattino. Non mi sono svegliata così presto in momenti peggiori. E poi pensi alla tesi, che si avvicina, e a cosa vuoi fare dopo. Il pHd e le mille domande che ne seguono ti portano alle 3 e 25.

Ed è solo alle 3 e 40 che realizzi che senti un fastidio alle gambe. Un formicolio. No. Un bruciore. No. Un dolore. No. Un semplice, banale, stupido, insulso fastidio. Che non ti fa stare ferma. Da quando ti sei svegliata. E se ne è accorta la tua gatta che sta lì a capire dove mettersi perché tu continui a cambiare posizione. Sono le 4. E continui a cambiare posizione e pare che il fastidio stia passando dalle gambe al braccio. Certo, è più di un’ora che scorri Facebook e Twitter e Instagram. E ti giri. E la gatta si lamenta, si alza e se ne va a cercare un posto più tranquillo vicino a tua figlia.

Alla fine, quando la sclerosi multipla ti sveglia alle 3, ti alzi e vai avanti

Alla fine, solo alla fine, quando sei ormai sveglia da tre ore, quando il tuo cellulare segna le 6 e stai al pc già a quasi un’ora, realizzi che lo ha sempre fatto. A volte alle 3, altre alle 4, alcune volte alle 2. E che chi ti conosce lo sa. Per questo non si stupisce e non dice nulla. Non ha nulla da dirti e di questo ringrazi.

Prepari il caffè. Fuori sta facendo giorno. Il cielo sembra azzurro. Il lago è calmo. Oggi si visita qualcosa di nuovo, domani si torna a Varsavia, per vedere un altro pezzetto della capitale della Polonia. In fondo, se non fosse stata la Sclerosi Multipla, avresti avuto mille altri motivi per essere sveglia alle 3.

Vuoi leggere cosa io e Andrea Chandra abbiamo già visto a Varsavia? Trovi tutti i post qui .

Se invece vuoi restare aggiornato sui miei post, iscriviti alla mia newsletter. Sta per arrivare una nuova mini guida.

15 Comments

  • Erika Cammarata

    Io a volte mi sveglio alle 3, alle 4 o alle 5 che dir si voglia. La testa affollata di pensieri: la mia vita che si muove a scatti in avanti, io che non riesco a liberarmi delle mie gabbie che, forse, mi sono costruita anche un po’ da sola, che mi sento prigioniera. Mi sveglio perché, per tutta la notte, il cellulare di mia sorella ha continuato a vibrare e quel rumore mi è entrato nel cervello tanto da farmi svegliare. Il cane della vicina che piange. Insomma, di motivi ce ne sono tanti. Anche l’amore non mi fa dormire. Quando mi sento battere il cuore non dormo. Non ho proprio sonno e gli occhi non si vogliono chiudere. Certo, forse cose di poco conto, ma quello che bisognerebbe sempre fare è non lasciarsi intimorire dai problemi e pericoli e alzarsi da quel letto e mettere in moto la nostra vita. Tanto quella va avanti lo stesso. Almeno non ti sarai persa minuti preziosi. Penso che tu sia una donna forte, piena di energia, e alla Sclerosi Multipla fagli un bel dito medio. Tiè. Ti ha piegata magari, ti ha fatta svegliare alle 3, ma ti sei comunque alzata e hai fatto qualcosa di buono per te e per gli altri. Nothing else matter.

  • sara

    Non deve essere per nulla facile convivere con la sclerosi multipla, ma alla fine, come mi pare di intuire dal tuo post, bisogna continuare ad andare avanti. E prendere il meglio della vita.

  • Barbara

    Ho sempre dormito pochissimo, per anni mi sono svegliata tutte le notti alle 3:40. Non ho mai capito il motivo di tanta precisione. Sempre alla stessa ora x quasi 20 anni. Poi trascorrervo la notte al buoi a rigirarmi da una parte all’altra, sbuffando perchè avevo sonnoa non riuscivo a dormire. Quando sentivo la sveglia di quelli del piano di sotto suonare alle 6 mi addormentavo fino alle 6:40 che suonava la mia di sveglia.
    Non ho mai capito perchè.
    Per fortuna ora non mi capita quasi più, perchè non dormire la notte a lungo andare è un problema.
    Sofia hai tutta laia solidarietà.

  • federica manoni

    ti capisco Sofia quando i dolori o i fastidi della malattia ti svegliano è un incubo ti capisco solo che io non posso alzarmi devo continuare a guardare il soffitto sperando che passi o arrivi il sonno!

  • fra

    una situazione più che comprensibile
    la malattia porta molte volte disagi
    mi ritrovo nelle tue parole se ripenso al periodo post incidente..

  • Marlene

    Spesso anche io mi sveglio nel cuore della notte rimuginando e pensando. Fortunatamente non ho dolori che mi tengono sveglia, ma solo troppi pensieri e preoccupazioni. Dai tuoi racconti sei una donna coraggiosa e noi che ti leggiamo possiamo solo prendere esempio ed ispirazione.
    Quando ti svegli di notte fai un piacere a te stessa e a noi: approfittane per scrivere. E per pensare a cose belle.

  • Nicoletta

    Vedi, tu hai un modo di vivere e convivere con la Sclerosi Multipla anche positivo. La chiami sorella…io già al tuo posto l’avrei chiamata Brutta, seguita da una parola non dicibile che comincia per S. Il tuo post mi ha fatto riflettere. Molto.

  • Greta

    anche io mi sveglio spesso di notte, ultimamente poi sto dormendo veramnte poo. Penso alla vita….. ai lati positivi e negativi, a tutti i dolori e alle sofferenze…. penso alle persone false che mi circondano, penso penso e alla mattina mi alzo dal letto distrutta ma ottimista…..

  • Rita

    Certe cose non si possono capire finchè non le si vivono in prima persona perciò uno può solo “immaginare”…ma da quello che ho potuto capire e leggere fin ora di te è che sei una LEONESSA!!! Nonostante tutto, nonostante le difficoltà!!

  • Evelina

    Quello che mi stupisce e il tuo non “piangerti addosso”. In tanti e per molto meno, starebbero seduti a guardare la propria vita, crogiolandosi nel dolore. Tu da seduta, hai messo in moto la tua vita, i tuoi pensieri, stai generando energia. I tuoi 3 figli devono essere molto fieri di te 🙂

  • Sara F.

    Sembra una poesia, o comunque uno di quei monologhi che dopo ci stai a riflettere per ore. E forse è proprio così. Inutile scriverti quanto sia triste e difficile, perché non so cosa significa e vorrei che non lo sapessi neanche tu. Ti abbraccio alle 3, alle 4, alle 5. Un giorno lo farò davvero.

  • Manuela

    Ultimamente anche io mi sveglio alle 3 ,mi prendo il libro che sto leggendo e mi butto sulla lettura fino alle 5 quando mi riprende il sonno e crollo…non so perché ma sono tre notti che va cosi`….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *