dove sciare in sedia a rotelle in italia
Esperienze in Sedia a Rotelle,  Sport in sedia a rotelle

Ecco dove sciare in sedia a rotelle in Italia

Sciare in sedia a rotelle si può. E non solo durante le paralimpiadi. Lo fanno in tanti già, ma ogni anno si aggiungono nuove persone e questo non fa che rendermi felice. In questo post vi indico alcuni dei posti dove sono stata io, dove ho provato le attrezzature e dove ho avuto modo di incontrare i maestri e le scuole di sci. Oggi vi racconto di come ho sciato in sedia a rotelle a Bormio, Bardonecchia e Sappada.

Sciare in sedia a rotelle a Bormio

A Bormio sono stata una sola volta a sciare. Era l’ultimo giorno della stagione. E il maestro Roberto ha voluto a tutti i costi farmi provare il dualski. Premetto che io, tra le altre cose, ho poco equilibrio, motivo per cui ho sempre usato il kart, quindi l’idea di mettermi sul dual sky non mi entusiasmava. Fino a quando il maestro, che mi portava non ha detto che stavo “quasi andando da sola”. Mi sono sentita quasi un dio, lo ammetto. Avevo più equilibrio con quei due sci quasi attaccati sotto al sedere che nemmeno con la mia sedia a rotelle. Era bellissimo. Quindi ecco. Se volete provare e osare, Roberto della scuola di sci Bormio vi porterà anche oltre i vostri limiti e non ve ne accorgerete se non alla fine. Provateci.
Potete trovare tutto quello che vi occorre sul posto. E Bormio ha anche tante strutture accessibili.
Ecco i contatti Scuola Sci Contea di Bormio mail info@scuolascibormio.it, segreteria 0342911605, cellulare 3922292833.
Dal 1 dicembre 2018 potete andare a sciare sperando che la neve sia abbondante.

Fare snowboard anche da disabili a Bardonecchia

Bardonecchia è dove lascio ogni volta il cuore. E’ dove con Dario, che ora è in Cina ad allenare la nazionale paralimpica di sci, ho portato avanti il mio muovermi sulla neve. Lo scorso inverno ci sono tornata diverse volte e ho avuto modo di provare con il maestro Alex lo Snowboard. E’ un attrezzo che volevo provare fin da prima di restare in sedia a rotelle e non lo avevo mai fatto. Quando ho saputo che era possibile provare anche se non potevo usare proprio del tutto le gambe come prima non ho potuto farne a meno. Dario e Alex hanno provveduto ad aiutarmi a imbragarmi, una fatica assurda. E mi sono divertita tantissimo, ma non so quante altre volte lo rifarei. Preferisco ancora il mio kartsky. Come si dice il primo amore non si lascia mai. Inoltre a Bardonecchia è possibile trovare un alloggio accessibile direttamente sulle piste da sci e potete arrivare a Bardonecchia anche in treno da Torino. 
Ecco i riferimenti della scuola di sci NordOvest segreteria tel 012299072 email info@scuolascinordovest.it. Se tutto va bene si riprende a sciare l’8 dicembre. Per lo sci “disabili” potete chiedere di Elisa. Se volete maggiori informazioni potete anche guadare sito della scuola di sci la sezione dedicata all’associazione NoLimits.

Sciare in sedia a rotelle a Sappada

La cosa che più ho apprezzato di Sappada è che si può arrivare in macchina praticamente alla scuola di sci che si trova dove parte la pista da sci. Si inizia sciando e non, come in tutti gli altri posti, prendendo un impianto di risalita. Qui ho sciato con un monosci, quindi sempre accompagnata dal maestro. Non sono capace di usarlo, lo ammetto. Ho provato solo una piccola parte delle piste, ma mi è bastato per capire che i maestri qui sono molto preparati. Ve l’ho raccontato in diretta in questo video. Ma in pochi sanno che a Sappada si può sciare anche essendo disabili e che si trova tutta l’attrezzatura sul posto, basta avvisare e prenotare qualche giorno prima. Il problema più grande a Sappada è l’alloggio ma potete ovviare prenotando per tempo un appartamento accessibile allo Chalet Solder
I contatti della Scuola di Sci li trovate sul sito www.scuolascisappada.com.

Sicuramente questi non sono gli unici posti dove poter sciare in sedia a rotelle in Italia. Sono quelli che ad ora ho testato e dove mi sono anche trovata meglio. Ne ho provati altri, di cui vi parlerò in un prossimo post. Intanto provate questi e poi raccontatemi la vostra esperienza. Se invece ne conoscete altri scrivetemi cosi posso andare a vederli.

[Questo post è stato scritto con la collaborazione del Comune di Sappada e della scuola di sci di Sappada (cui vanno oggi i nostri più vivi auguri per quanto successo nei giorni scorsi con la speranza di rivederli in pista quanto prima), la scuola di sci NordOvest di Bardonecchia e la scuola di Sci Contea di Bormio.]

22 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *