Perché questo blog

Dal settembre 2013 mi trovo seduta su una magnifica sedia, del valore (udite udite) di oltre 2000 euro. Mica roba da niente. E così il pensiero è stato “perchè non condividere con altri, mamme soprattutto, quello che sta succedendo, come mi gestisco, come vivo e come vivono i miei figli questa nuova situazione”.

Aprire un blog dove si parla senza paura e senza veli del mondo della disabilità e del modo in cui noi mamme superiamo anche questo ostacolo, un po’ perché siamo forti un po’ per i nostri figli e, direi anche, soprattutto grazie ai nostri figli.